Crea sito

Salviamo Torre Ricchizzi, 5°Municipio Bari

L’antico monumento dovrebbe far parte del patrimonio comunale .In questi giorni su facebook alcuni cittadini hanno denunziato l’abbandono di un antico monumento situato nel territorio di Palese, quartiere del Quinto Municipio di Bari. La storia di questo monumento risale a centinaia di anni fa quando fungeva da torre di avvistamento. Torre Ricchizzi, un bene storico da salvare e da salvaguardare ed è questa  l’invocazione che associazioni e cittadini rivolgono da tempo  alle istituzioni locali,al Quinto Municipio, al comune di Bari ed alla Soprintendenza ai beni architettonici della Puglia. Il pressante appello rivolto alle istituzioni riguarda questo bene storico che rientra nell’elenco dei vincoli e segnalazioni architettonici del Comune di Bari ed è vincolato con Decreto Ministeriali  del 21/01/1991. Questo antico manufatto si trova a metà strada sull’omonima via fra la provinciale S.Spirito-Bitonto e via  Brengola a Palese.Si compone di una Torre  a base quadrata, un edificio a base rettangolare e l’annesso cortile, realizzato in pietra dura calcarea squadrata. Torre Ricchizzi faceva parte di quel sistema di torri di avvistamento interne rispetto alla costa, che durante il XV secolo furono realizzate a guardia dei casali esistenti nel territorio di terra di Bari. La restante parte dell’edificio che si sviluppa a nord della torre fu realizzata in un secondo tempo, per meglio gestire la coltivazione e la raccolta di derrate dai campi; si dovevano produrre soprattutto olive, da quanto si deduce dai resti di un frantoio, e sono ancora visibili botole per il deposito delle olive appena raccolte. Il tetto era formato da una copertura a cresta di gallo con chiancarelle ( lastre di pietra calcare), una caratteristica che coronava la torre e rappresentava l’emblema del sito, riconoscibile anche a distanza. Purtroppo la Torre crollò a causa di ignoti che molti anni fa accesero il fuoco all’interno della stessa provocando la bruciatura delle travi di sostegno e il crollo irrimediabile del bellissimo tetto.La proprietà è privata e, da quello che ci risulta, dovrebbe appartenere ancora al Dott .Domenico Rubini di Bitonto che  ,nel tempo, ha denunciato in molte occasioni lo stato di abbandono in cui versava la parte antistante il manufatto, un terreno di proprietà comunale barese. In effetti, per molti anni il terreno era divenuto una vera discarica a cielo aperto che impediva addirittura allo stesso proprietario di accedere al manufatto. Detriti ,scarti di lavorazione edili, lastre di amianto, frigoriferi, materassi ed una montagnola di terreno di risulta strangolavano e deturpavano queste bene architettonico che meritava più attenzione e sensibilità da parte delle istituzioni. Poi ripetuti articoli di denunzia, anche del sottoscritto, apparsi sui giornali sortirono l’effetto della realizzazione di una recinzione da parte del Comune per impedire il versamento di rifiuti in quel posto. Il Comune di Bari come ha fatto in altre occasioni, affermano molti cittadini, dovrebbe acquistare od acquisire al patrimonio comunale Torre Ricchizzi trattandosi di manufatto che insieme ad altri rappresentano la storia e la cultura di Palese e delle sue tradizioni.Acquisita al patrimonio comunale, bisognerà porre le Basi per una riqualificazione e ristrutturazione della Torre per restituirla in maniera dignitosa al patrimonio storico culturale di Palese ed inserirla,insieme ad altri monumenti, in un percorso turistico culturale da parte delle scuole ,dei cittadini e dei turisti che numerosi arrivano al vicino aeroporto.

Gaetano Macina