Crea sito

S.Spirito(Bari) viale Speranza o viale Sconforto?

  Una strada importante di collegamento ridotta a discarica .Qualche tempo fa, il Sindaco di Bari Decaro in occasione della cerimonia a ricordo della povera ragazza, Giorgia Soriano, morta per un grave incidente in viale Speranza a Santo Spirito ebbe a dichiarare: << Possiamo continuare a rendere le strade più sicure, con le rotatorie, le piste ciclabili, allargando marciapiedi o montando i segnali luminosi di rallentamento come sulla strada dove è morta Giorgia. Possiamo continuare a punire chi non rispetta le regole del codice della strada, come fa ogni giorno la polizia locale con il telelaser per rilevare la velocità o l’utilizzo improprio del cellulare. Da oggi (11/8/ 2019 n.d.r) tutte le auto della polizia locale avranno i lampeggianti accesi per aumentare il presidio di sicurezza>>Dopo circa un anno e mezzo su quella strada si sono aggravate le problematiche già esistenti sia in termini di sicurezza che di igiene pubblica. Lo dichiara l’ex-consigliere del quinto municipio di Bari Giuseppe Cassandra che mette alla gogna l’amministrazione comunale barese per la latitanza atavica per risolvere problemi già segnalati da lui stesso in diverse occasioni. Innanzitutto, Cassandra fa riferimento alla sicurezza della strada e denuncia che dalla sera della disgrazia in cui morì la giovane Soriano è cambiato ben poco. Una scarsa illuminazione su una strada ad alto scorrimento dove le auto, nonostante i segnali luminosi di rallentamento, sfrecciano ad alta velocità. Le auto della polizia locale con i lampeggianti -dichiara Cassandra- sono visibili raramente, molto raramente I telelaser, strombazzati dal Sindaco, su quella strada non si sono mai visti, nemmeno col binocolo .Come pure fa ridere la doppia striscia continua per circa 1 Km lungo tutta la strada che costringerebbe, secondo il codice della strada, un residente o chicchessia a percorrerla per intero per poi ritornare indietro ed accedere alla sua abitazione od altro. In termini di sicurezza stradale l’ex-consigliere denuncia per l’ennesima volta la pericolosità dei mastodontici e numerosi alberi di eucalipto che, oltre a produrre una quantità abnorme di foglie secche che si accumulano nelle aiuole sottostanti, non vengono potati da una vita e presentano delle crepe sui tronchi. Il cumulo di foglie ed i numerosi rifiuti buttati nelle aiuole e vicino alle rampe di accesso alla strada provinciale S. Spirito-Bitonto da parte di incivili e sporcaccioni hanno fatto diventare una grossa parte di Viale Speranza una discarica a cielo aperto. Cassandra ricorda l’impegno, anche personale,  suo e dell’assessore all’igiene Pietro Petruzzelli di qualche tempo fa quando con personale dell’AMIU fu fatta una radicale pulizia di rifiuti e fogliame pari a diversi quintali di roba ma non è bastato. A pochi mesi di distanza ed in seguito fogliame e rifiuti a iosa abbandonati da cittadini sporcaccioni hanno invaso le aiuole, la strada e le rampe. Cassandra, per risolvere il problema, oltre a denunciarlo pubblicamente propone all’assessore Petruzzelli per la parte di competenza alcune soluzioni che potrebbero risolvere il problema rifiuti radicalmente od attenuarlo in maniera consistente. Innanzitutto, facendo fare un confronto fra iscritti a ruolo all’ufficio tributi ed il possesso di contatori elettrici, da tale confronto si evidenzierebbero gli evasori della Tari che, nella maggior parte dei casi, sono gli incivili che buttano rifiuti ovunque. Installazione di foto trappole.                       

  Poi suggerisce all’assessore di sensibilizzare l’AMIU e la Multiservizi a procedere, ognuna per la parte di competenza, ad una periodica e programmata potatura e pulizia delle aiuole e degli alberi. In ultimo Cassandra invita l’assessore a sensibilizzare il Sindaco per una nuova illuminazione a LED su viale Speranza, un controllo periodico del traffico automobilistico con autovelox ed infine la correzione della doppia striscia continua con appropriate interruzioni lungo tutta la strada .Cassandra suggerisce di rivedere il video denuncia(vedi sotto)   realizzato a Maggio 2018    da www.lincudine per i problemi di viale Speranza immutati nel tempo.  Gaetano Macina

 LO STESSO ARTICOLO E’STATO PUBBLICATO SUL QUOTIDIANO DI BARI

Quotidiano 2 12 2020