Crea sito

Iè na cargature ( è una caricatura)

aggiornamento ultim’ora 17 Luglio Via Ten.Ranieri ancora tutta al buio.

La manutenzione dell’illuminazione pubblica una caricatura? Una barzelletta ? Chi controlla ? Sotto in formato doc

Gaetano Macina

                                Ma ci iè la Cargature ? Ma il comune controlla ?

                Illuminazione pubblica assente mette in pericolo la sicurezza dei cittadini.

In dialetto barese i cittadini si esprimerebbe con la frase “iè na cargature” ovvero “è una caricatura una barzelletta il modo di agire fa parte dell’impresa incaricata dal Comune di Bari di gestire l’illuminazione pubblica. E’ anche chiaro che i maggiori responsabili di questa”Cargature” sono i tecnici e dirigenti comunali che quasi sicuramente non verificano se i termini contrattuali sottoscritti dall’impresa siano rispettati. .Sui social impazzano da diversi giorni lamentele a non finire delle disfunzioni riguardo l’illuminazione pubblica ; scrive un signore su facebook riguardo le luci sempre accese<<è davvero vergognoso che non si metta fine a questo spreco di denaro pubblico (quindi nostro, se non fosse chiaro per tutti) e inquinamento ambientale senza controllo, durante giornate assolate a oltre 30 gradi. Ma è davvero così difficile trovare un cavolo di interruttore e spegnere questo sconcio? Ma davvero dite?>>Al contrario scrive un’altra signora <<Io ho avvisato chi di dovere per 4 volte, è passato più di un mese è siamo ancora al buio! Penso ora di fare una telefonata al santo padre!>> Due esempi della miriade di lamentele riguardo la gestione dell’illuminazione pubblica a Bari. Aver tolto la possibilità ai cittadini di segnalare tali problemi direttamente alla ditta incaricata tramite un numero verde è stato un grave errore,  obbligare i cittadini a segnalare alla polizia locale tali problemi è , a detta di molti cittadini, una perdita di tempo a parte il fatto che non dovrebbe rientrare tale problematica nei compiti istituzionali dei vigili urbani. Ma non volendo annoiare il lettore con altre denunce e lamentale, l’elenco sarebbe lungo, ci limiteremo a scrivere di una testimonianza diretta di un cittadino nonché ex-consigliere municipale, Giuseppe Cassandra. Allora signor Cassandra ci parli della sua esperienza << Mi reco in via Ten .Ranieri diverse volte perché disseminata di servizi essenziali che a me interessano come carburanti, farmacia, assicurazione, gommista ecc. Avevo notato che di prima mattina nonostante la luce solare la facesse da padrona la luce pubblica era ancora funzionante. Al contrario. la sera col buio pesto la luce era spenta.  Avevo anche notato che da più di un mese un globo luminoso di un palo di fronte ad un ristorante mancava e un residente mi avvertiva che era caduto a terra e ,da più di un mese, nonostante molte segnalazioni di competenza ai vigili urbani il globo non era stato sostituito, Il pomeriggio dell’altro ieri 16 Luglio recatomi dal gommista notavo che il globo era stato sostituito e quindi il problema era risolto ma verso le 24,00 un amico mi avvisava che non solo il globo non funzionava ma  che l’intera via Tenente Ranieri era al buio e mi confermava il giorno dopo, svegliandomi di prima mattina, che la strada era ancora tutta al buio>>.. Dopo queste testimonianze è d’obbligo fare una sola ed inequivocabile riflessione nei confronti dell’amministrazione comunale barese, rea secondo molti cittadini di non controllare l’operato delle Ditte che lavoravano per proprio conto “iè tutta na cargature”è tutta una barzelletta ed io pago…io pago. E’ da considerare inoltre che la mancanza assoluta di illuminazione pubblica ingiustificata per più di 12 ore su una strada strategica potrebbe configurarsi come interruzione di pubblico servizio ed avere rilevanza penale a carico della ditta e forse dello stesso comune di Bari.

Gaetano Macina