Crea sito

Comune di Bari troppi ritardi per manutenzione

Il ritardo con cui gli uffici comunali preposti curano la manutenzione ordinaria di tutte le proprietà comunali  grandi, medie e piccole è ormai noto a tutti. Per quella straordinaria si deve invocare qualche miracolo da parte di qualche santo che abbia compassione di poveri cittadini del Quinto Municipio e non solo. Ne è convinto Giuseppe Cassandra già consigliere municipale a Palese e Santo Spirito che invita l’assessore Galasso, la ripartizione lavori pubblici, dirigenti e tecnici ad accelerare al massimo le procedure di messa in sicurezza o soluzione dei problemi segnalati dai cittadini o dalla polizia locale. Cassandra come esempio di ritardo assurdo ed inconcepibile fa riferimento  alla ringhiera di cemento della scuola Marco Polo in zona 167 a Palese.La ringhiera era stata danneggiata da qualche camioncino che aveva prodotto un varco di circa 3 metri quadri. Ebbene-sbotta Cassandra-sono passati tre lunghi anni per la riparazione avvenuta la settimana scorsa – non è normale per una riparazione del genere. Sempre in zona 167 un’opera pubblica costata fior di quattrini langue da più di 15 anni..La stessa deperisce giorno per giorno col pericolo di crollo delle enormi traverse di legno che, insieme a tubi zincati di sostegno, costituiscono la struttura mercatale ovvero quella che doveva essere e non lo è mai stata. Durante il mio mandato-continua Cassandra-insieme ad altri consiglieri invitammo l’amministrazione a smantellare tutto attraverso l’operato di privati che a costo zero avrebbero tolto e portato via i piloni. Pare-afferma Cassandra-che Galasso sia contrario per paura della Corte dei Conti che potrebbe contestare il non utilizzo della struttura da tanti anni. Un altro esempio? Stavolta ha voluto dare testimonianza diretta dell’inerzia comunale rispetto agli interventi di manutenzione o ripristino delle condizioni originali dei manufatti pubblici. In largo stazione a Santo Spirito alcune panchine di pietra sono rotte per cause sconosciute ,vandalismo od altra causa non ha importanza afferma l’ex-consigliere ,la cosa più importante è il ripristino delle condizioni originali e la tempestività dell’intervento come per tanti altri casi.

Gaetano Macina